Reiki

Sai quando avverti chiaramente una sensazione, ma non sapresti tradurla perfettamente a parole?
Ecco, questo è ciò che accade con Reiki.
Letteralmente, Reiki è la forza amorevole e creatrice universale. Il suo utilizzo per la salute ed il benessere personale e delle altre persone è stato scoperto da Mikao Usui, monaco cristiano, nato in Giappone nella seconda metà del XIX secolo. Da allora, sono state introdotte molte varianti e molti modi diversi di usare Reiki. Io ho avuto la fortuna di imparare direttamente da un Master molto vicino alla tradizione originale di Mikao Usui. Per me, Reiki è innanzitutto crescita personale e possibilità di entrare in connessione autentica con l’altro. Per chi riceve un trattamento Reiki, i benefici più comuni vengono avvertiti sul piano del rilassamento fisico e mentale, dell’attenuarsi del dolore fisico e della sofferenza emozionale, dell’aumento della vitalità. A me piace innanzitutto per il grande rispetto: non è necessario spogliarsi, se non delle scarpe (possibilmente). Ci si sdraia sul lettino e ci si gode un momento tutto per sé.
È così raro oggigiorno avere questa possibilità!