Neuropsicologia

Associo l’attività del neuropsicologo a quello dell’investigatore: attraverso opportuni strumenti cerca di comprendere come stanno veramente le cose. In particolare, svolgo valutazioni neuropsicologiche in casi di sospetto deterioramento cognitivo e per il rinnovo della patente di guida.

Tutti i test neuropsicologici costruiti finora sono volti a rilevare alterazioni considerate disfunzionali dei processi cognitivi e comportamentali. Nel mio modo di operare tuttavia mi impegno a leggere tra le righe, evidenziando le possibilità presenti nonostante le mancanze.

Lo scopo della neuropsicologia è quello di studiare i processi cognitivi e comportamentali, correlandoli con i meccanismi anatomo-fisiologici delsistema nervoso che ne sottendono il funzionamento. In particolare, studia le alterazioni delle funzioni cognitive causate da lesioni o disfunzioni focali o diffuse del sistema nervoso centrale, congenite o acquisite, allo scopo di formulare diagnosi e progetti riabilitativi.